indietro

Cercare lavoro all'estero


CERCARE LAVORO ALL'ESTERO

Andare a lavorare all'estero può essere al tempo stesso un'avventura e un'opportunità. Un'avventura perché cercare lavoro in un paese di cui non si conoscono né la lingua né le abitudini significa intraprendere un percorso professionale di cui è difficile prevedere gli esiti. Un'opportunità perché un lavoro all'estero può anche diventare l'occasione per cogliere opportunità professionali più gratificanti. In entrambi i casi le difficoltà sono enormi ed è molto facile farsi scoraggiare. Inghilterra, Irlanda, Spagna, Germania o Francia. Paesi in apparenza così vicini, dove non serve un permesso di lavoro, dove spesso basta conoscere la lingua inglese per trovare un'occupazione, con leggi e regole molto simili a quelle italiane. Però quando si tratta di passare dall'idea all'azione allora tutto diventa più difficile e qualsiasi ostacolo comincia ad apparire insormontabile. Ecco allora una breve guida su come cercare e trovare lavoro all'estero per non farsi cogliere impreparati davanti alle difficoltà che la ricerca di lavoro all'estero e non comporta.

AVERE UNA STRATEGIA PER LA RICERCA DI LAVORO ALL'ESTERO

Il primo requisito di cui abbiamo bisogno quando ci mettiamo alla ricerca di un lavoro all'estero è quello di mettere a punto una strategia. Sviluppare un piano per trovare lavoro è molto importante perché senza un programma da seguire passo passo, la ricerca di lavoro all'estero può diventare molto più difficile di quanto già non sia.

Cosa significa sviluppare una strategia per lavorare così lontano da casa?

Significa mettersi seduti e decidere che tipo di lavoro all'estero stiamo cercando, quali sono le aziende che potrebbero essere interessate al nostro profilo professionale, quali strumenti adottare nella nostra ricerca di un lavoro. Vediamo alcune delle possibili alternative:

  • se abbiamo conoscenti, amici o parenti che già vivono all'estero chiedere loro se sono a conoscenza di opportunità professionali;
  • inviare spontaneamente la propria candidatura alle aziende italiane che hanno una sede nel paese che abbiamo scelto come destinazione;
  • inserire il proprio CV nel database delle principali agenzie di lavoro specializzate nella selezione di personale italiano per l'estero;
  • rispondere agli annunci di lavoro pubblicati online dai principali quotidiani del paese di destinazione;
  • iscriversi a qualche servizio a pagamento dedicato a chi cerca lavoro all'estero;
  • cercare tra i siti web istituzionali come ambasciate, consolati, agenzie del commercio,
  • istituti di cultura e così via del paese nel quale abbiamo deciso di trasferirci.

CAPIRE QUALE TIPO DI LAVORO POTREMMO FARE ALL'ESTERO

Una delle difficoltà più grandi quando cerchiamo lavoro è la mancanza di una reale conoscenza delle nostre capacità e potenzialità professionali. Spesso fantastichiamo sul fatto che vorremmo andare a lavorare all'estero e ci mettiamo alla ricerca di una qualsiasi occupazione senza sapere cosa stiamo cercando. Il paese fa la differenza, cercare lavoro in Inghilterra, Irlanda, Spagna, Germania o Francia è differente rispetto a cercarlo in Svizzera.

Da dove iniziare quindi?

Per prima cosa occorre capire quali sono le figure professionali più richieste nel paese che abbiamo scelto come destinazione e quali tra queste potrebbero essere le più adatte al nostro profilo e alle nostre capacità. Se, ad esempio, ci rendiamo conto che ci mancano delle competenze allora potremmo decidere di frequentare un corso.

CERCARE LE AZIENDE E LE AGENZIE SPECIALIZZATE NELLA SELEZIONE DI PROFILI INTERNAZIONALI

A questo punto possiamo fare una lista di tutte le aziende e le agenzie di lavoro specializzate nella ricerca e selezione di profili professionali internazionali. A quali annunci dovremmo rispondere? Ovviamente se le offerte di lavoro non stanno cercando competenze particolari che potrebbero farci distinguere da altri candidati come ad esempio la conoscenza della lingua italiana, sarà molto difficile che la nostra candidatura venga presa in considerazione. Molto meglio allora rispondere soltanto agli annunci di lavoro pubblicati in Italia per l'estero. Il nostro consiglio è quello di focalizzarsi sulle aziende italiane che hanno una sede in paesi stranieri e sulle agenzie di selezione specializzate nella ricerca di figure professionali italiane per l'estero. Non risiedendo nel paese nel quale stiamo cercando lavoro, la nostra candidatura deve portare un valore aggiunto all'azienda a cui stiamo inviando il nostro curriculum (la conoscenza dell'italiano ad esempio).
Per questo sarebbe poco efficace rispondere ad annunci di lavoro pubblicati in un paese per il paese stesso.





Spiegazione MyJobFinder

Con il servizio di inoltro del cv all'estero si può mandare il cv direttamente a più di 1600 società di selezione straniere che cercano profili internazionali (suddivise per Paese destinatario).

Modulo d'iscrizione

Con il servizio dedicato agli head hunter italiani si può scrivere ad aziende e società in Italia e specificare loro che si è alla ricerca di una posizione per l’estero o per un determinato paese, inserendolo nella lettera di accompagnamento che va inserita e che verrà recapitata dal servizio.

traduzione cv

Tradurre un c.v. entro entro 24-48 ore (mediamente entro 8 ore lavorative) da traduttori professionali legati al mondo del lavoro.

Modulo d'iscrizione per la revisione del cv

Per chi ha già un proprio curriculum in lingua straniera e vuole una revisione da parte di un madrelingua che si intenda di redazione del c.v., entro 24-48 ore (mediamente entro 8 ore lavorative).




Cambiolavoro S.r.l. - Milano - Italia
P.IVA e Codice Fiscale: 13282090151

Per maggiori informazioni, contattare lo staff di Cambiolavoro.