indietro

Cercare lavoro all'estero


LAVORARE IN GERMANIA

Nonostante il tasso di disoccupazione sia arrivato recentemente al 10%, la Germania resta una delle economie più solide d'Europa e la principale fonte di reclutamento per ingegneri, farmacisti, medici. L'industria chimica e quella farmaceutica sono tra le più sviluppate del mondo, per non parlare dei settori elettronico, meccanico e automobilistico. Insomma, nonostante la crisi economica si sia fatta sentire anche in Germania, il mercato del lavoro tedesco resta ancora uno dei più vivaci d'Europa. Grazie a una cultura d'impresa molto efficiente, a stipendi molto alti per gli standard europei (un lavoratore tedesco appena laureato guadagna in media circa 30mila euro l'anno), la Germania è per tanti giovani una meta molto ambita per chi è alla ricerca di nuove opportunità professionali.

CERCARE LAVORO IN GERMANIA. LE PROFESSIONI PIU' RICHIESTE

Trovare lavoro in Germania non è affatto facile. Ad un mercato del lavoro assai efficiente e organizzato come quello tedesco corrisponde una selezione del personale molto dura dove sono la preparazione e l'esperienza a fare la differenza nella scelta dei candidati. A questo va poi aggiunta la conoscenza della lingua tedesca e di quella inglese almeno ad un livello medio. Per quanto riguarda le professioni più richieste queste sono legate principalmente a 3 settori:

  • Ingegneria (Ingegneri meccanici, civili, informatici);
  • Salute (infermieri, medici, specialisti quali oncologi e ginecologi, assistenza e riabilitazione degli anziani);
  • Insegnamento (soprattutto in materie scientifiche e docenti universitari).

Per quanto riguarda i lavoratori italiani che non hanno una conoscenza fluente della lingua tedesca, le principali opportunità arrivano dall'insegnamento della lingua italiana, dai servizi di customer service e di segretariato bilingui mentre, per i più giovani, è molto facile trovare lavori stagionali come camerieri, baristi, cuochi.



LAVORO IN GERMANIA. NOTIZIE UTILI
DOCUMENTI

DOCUMENTI

Gli italiani, in quanto cittadini europei, non hanno bisogno di nessun documento particolare per vivere e lavorare in Germania. La sola carta d'identità o il passaporto sono sufficienti per qualsiasi pratica burocratica, dalla stipulazione di un contratto di lavoro all'apertura di un conto corrente. Tuttavia, nel caso decidessimo di soggiornare in Germania per più di un anno, allora è consigliabile fare una richiesta di residenza, l'Ausländeramt. I cittadini appartenenti all’Unione Europea hanno il diritto di vivere, studiare e lavorare in Germania e ricevere un permesso di residenza UE speciale, valido normalmente per un periodo di cinque anni (due per gli studenti), trascorso il quale è possibile ottenere il permesso di residenza permanente. Tutti i lavoratori, infine, siano essi tedeschi, europei o extra-europei, devono necessariamente munirsi di una Carta Fiscale (Lohnsteuerkarte) e di un Numero di Previdenza Sociale (Sozialversicherungsnummer).

SALARIO MINIMO

In Germania non esiste un salario minimo imposto per legge, il quale viene delegato alla contrattazione collettiva. Gli stipendi in Germania sono comunque piuttosto alti anche se ad essere molto elevata è anche la tassazione che può arrivare fino al 50%.

COSTO DELLA VITA

Il costo della vita in Germania è meno alto rispetto agli altri paesi europei in particolare l'Italia. Proprio perché è molto difficile per un proprietario mandare via un inquilino insolvente o sfrattare qualcuno, trovare alloggio in Germania può risultare difficile. I costi sono però più accessibili rispetto agli altri paesi europei almeno per quanto riguarda Berlino e questo grazie all'ampia offerta di case e appartamenti rimasti sfitti nella parte est della città dopo la caduta del muro.



C.V. in tedesco. Il servizio di traduzione del C.V. in poche ore!




Spiegazione MyJobFinder

Con il servizio di inoltro del cv all'estero si può mandare il cv direttamente a più di 1600 società di selezione straniere che cercano profili internazionali (suddivise per Paese destinatario).

Modulo d'iscrizione

Con il servizio dedicato agli head hunter italiani si può scrivere ad aziende e società in Italia e specificare loro che si è alla ricerca di una posizione per l’estero o per un determinato paese, inserendolo nella lettera di accompagnamento che va inserita e che verrà recapitata dal servizio.

traduzione cv

Tradurre un c.v. entro entro 24-48 ore (mediamente entro 8 ore lavorative) da traduttori professionali legati al mondo del lavoro.

Modulo d'iscrizione per la revisione del cv

Per chi ha già un proprio curriculum in lingua straniera e vuole una revisione da parte di un madrelingua che si intenda di redazione del c.v., entro 24-48 ore (mediamente entro 8 ore lavorative).




Cambiolavoro S.r.l. - Milano - Italia
P.IVA e Codice Fiscale: 13282090151

Per maggiori informazioni, contattare lo staff di Cambiolavoro.