La lettera di accompagnamento per presentarsi al meglio

Questa sezione è molto importante perché il curriculum vitae e lettera di accompagnamento possono rappresentare il biglietto da visita con il quale presentarsi agli interlocutori responsabili della selezione del personale.

È quindi basilare dedicare il giusto tempo alla stesura del proprio C.V. e della lettera di accompagnamento: possedere determinate competenze, o aver compiuto determinate esperienze, spesso non è sufficiente se poi non si ha la possibilità di proporle nella giusta presentazione.

Alcuni tra i principali errori da evitare:

  • Allegare al C.V. o alla lettera di accompagnamento certificati e documenti
  • Manoscrivere
  • Indicare referenze
  • Scrivere in lingua straniera, se non esplicitamente richiesto
  • Allegare fotografie, se non esplicitamente richiesto
  • Dimenticare di inserire la dicitura che autorizza il destinatario del c.v. all'utilizzo dei dati personali ai sensi del D. lgs. 196/03 del 2003.  Un esempio di tale dicitura può essere la tradizionale frase “Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi del D. lgs. 196/03” riportata sia in calce al c.v. che alla lettera di accompagnamento.  Non è ridondante inserirla due volte in quanto non necessariamente i due documenti vengono archiviati insieme e che, in mancanza, i propri dati riportati sul c.v. non sono utilizzabili dal destinatario della comunicazione.

La lettera di accompagnamento

La lettera di accompagnamento deve essere chiara, precisa e diretta: se si dimostra di sapere ciò che si vuole sarà più facile ottenerlo.

Se si è disposti, realmente, a qualche sacrificio, come il trasferimento ad altra città, è sempre meglio sottolinearlo: indicare un domicilio in prossimità della sede di lavoro per la quale ci si candida, se si proviene da una città distante o addirittura da una regione differente, diventa spesso essenziale per facilitare il contatto ed un colloquio conoscitivo. La lontananza sovente alimenta gli scrupoli di alcune aziende e società di selezione, che sono in dubbio se contattare candidati potenziali proprio perché troppo distanti dalla sede di lavoro: un appoggio nelle vicinanze può risultare quindi utile, come pure la disponibilità eventualmente a farsi carico dei costi di trasferta (non sempre rimborsati da chi contatta per un colloquio conoscitivo).

A seconda che si invii il proprio c.v. in risposta ad un annuncio o in modo spontaneo ad un'azienda verso la quale si nutre interesse, la lettera di accompagnamento differisce per alcuni dettagli che possono facilitare il lavoro di chi si occupa della raccolta delle candidature.

·  Se scritta in risposta ad un annuncio di lavoro, ad esempio, è consigliabile inserire all'interno della lettera di accompagnamento, un'indicazione della fonte, sulla quale si è letto l'annuncio ed il riferimento della ricerca riportato (qualora indicato all'interno del testo dell'annuncio stesso).

·  Se la posizione per la quale ci si candida è in un'altra città, vale quanto anticipato  sopra circa il segnalare un domicilio disponibile in prossimità della sede, facendo così si aumenteranno le probabilità di convocazione ad un eventuale colloquio.

·  Se il curriculum è inviato in modo spontaneo, invece, va indirizzato all'ufficio del personale, alla cortese attenzione del responsabile della selezione. Se si conosce il nome della persona che ricopre il ruolo, è preferibile inviarglielo direttamente riportandone gli estremi nell'indirizzo della società.

Anche la modalità con la quale si decide di inviare il proprio profilo, richiede alcuni semplici accorgimenti.

·  Se si opta per una modalità “tradizionale” ovvero cartacea, la lettera di accompagnamento deve contenere:

  • in alto a destra, l'indirizzo completo della società destinataria del c.v. con specifica della persona alla quale è indirizzato
  • la città e la data nella quale la lettera è redatta, aggiornandola ogni volta che il documento viene redatto
  • preferibile sempre firmare in originale la comunicazione, a chiusura della lettera di accompagnamento

·  Inviare il proprio c.v. via mail, sta diventando sempre più la modalità preferita da chi si candida o decide di inviare spontaneamente il proprio c.v.

In questo caso la data è già precisata nell'intestazione del messaggio e l'indirizzo fisico del destinatario non è necessario riportarlo, ma è abbastanza frequente trascurare l'oggetto del messaggio mail nel quale è consigliabile riportare il proprio nome e cognome, seguito dall'attuale professione. Una volta archiviato dal selettore, il messaggio sarà più semplice da ritrovare.

In caso ci si candidi per una precisa opportunità lavorativa, può essere utile riportare nell'oggetto il riferimento dell'annuncio al quale si risponde.

È sconsigliabile lasciare vuoto campo dell'oggetto e non inserire la propria lettera di accompagnamento, affidando la propria presentazione solo al proprio c.v. allegato: è probabile che in tal modo il destinatario della mail abbia l'impressione che quello inviato possa essere un virus e che tutto rischi di finire... cestinato!

I 10 esempi qui di seguito rappresentano una buona fonte di struttura su cui modellare la propria lettera di accompagnamento via mail. Nel caso si preferisca inviare il cartaceo è sufficiente integrare gli esempi con data ed indirizzo, ricordandosi di firmare la lettera in chiusura.

  1.  Neolaureato in Ingegneria Elettrica - Ottimo livello Inglese
  2.  Esperienza pluriennale in ambito multinazionale - Competenze nella Direzione Tecnica e nell'R&D - Obiettivo la Direzione Aziendale
  3. Competenze sui sistemi informatici e flussi informativi aziendali - Disponibilità a trasferte sul territorio nazionale
  4. Esperienze di ottimo livello nell'organizzazione - Competenze nella gestione dei contatti con la clientela finanziaria
  5. Esperienza in società di revisione - Attitudine alla consulenza d'impresa nelle aree del credito e della finanza
  6. Recente laurea tecnica, ma con profilo commerciale - Esperienze di insegnamento Master e corsi di specializzazione orientati al Marketing
  7. Laurea in Economia e Commercio - Esperienze c/o importanti istituti bancari italiani di Risk Management e di gestione area titoli e prodotti derivati
  8. Dirigente amministrativo - Solido background in amministrazione aziendale - Valide competenze in contabilità generale e gestionale
  9. Laurea in Ingegneria - Ricopre ruolo di Chief Information Officer - Competenze in informatica ed organizzazione
  10. Laurea in Giurisprudenza - Esperienze di pratica legale all'estero - Comunicazione con funzioni di relazioni internazionali e comunitarie

Consulta il curriculum vitae




Cambiolavoro S.r.l. - Milano - Italia
P.IVA e Codice Fiscale: 13282090151

Per maggiori informazioni, contattare lo staff di Cambiolavoro.