Indietro

TEST - PSICOMETRICA


Psicometrica è una parola utilizzata inesattamente che ha creato un'intera industria di test occupazionali e valutazione dei dipendenti.

La psicometrica copre una varietà di test che sono utilizzati per stabilire i punti di forza e i punti di debolezza del carattere del candidato, fornendo profili accurati sulla sua adeguatezza per una determinata posizione.

Che cosa sono i test psicometrici?

I test psicometrici vengono spesso utilizzati dai datori di lavoro come parte integrante del loro processo di selezione. Di base, i test psicometrici sono degli strumenti per misurare la mente (“metrica”=misura; “psico”=mente). Ci sono due tipi di test psicometrici.

Test attitudinali: che valutano le tue capacità

Questionari sulla personalità: che aiutano a costruire un profilo delle tue caratteristiche e della tua personalità.

Come vengono utilizzati dai datori di lavoro?

I selezionatori possono utilizzare questi test in qualsiasi momento durante il processo di selezione. Alcune volte vengono utilizzati all'inizio, per “scremare” i candidati non adatti a quella posizione. Altri preferiscono utilizzarlo verso la fine del processo di selezione.

Ma niente panico; i test psicometrici sono quasi sempre utilizzati insieme ai più tradizionali metodi di selezione, come il colloquio. Questo significa che anche se i risultati dei test non sono brillanti, hai ancora possibilità di colpire il selezionatore in altri modi.

Perchè vengono utilizzati?

Alcuni datori di lavoro credono che i test psicometrici possano prevedere accuratamente che cosa sei in grado di fare al lavoro e se il tuo carattere è coerente con quella posizione. Alcune ricerche dimostrano che, in termini statistici, i test psicometrici sono uno degli strumenti più affidabili nella valutazione dell'adeguatezza di un candidato per un lavoro.

Come mi posso preparare per i test?

I test psicometrici non valutano né le tue conoscenze né la tua memoria. Servono a valutare la tua attitudine per diversi compiti, o cercare di fornire una valutazione più precisa della tua personalità e del tuo temperamento sul posto di lavoro. E' comunque sempre utile cercare di familiarizzare con domande frequenti. Quasi sempre un risultato modesto può essere nettamente migliorato con un po' di pratica.

Test attitudinali

Anche conosciuti come test cognitivi, di abilità o di intelligenza, non esaminano le tue conoscenze generali ma le tue capacità di ragionare criticamente in condizioni di poco tempo disponibile. Ci sono diversi tipi di test che dipendono dal tipo e livello di posto di lavoro per cui ti stai candidando. Comunque, un classico test può avere tre sezioni differenti, ognuna delle quali metta alla prova una capacità differente, ad esempio: ragionamento verbale, ragionamento numerico e ragionamento spaziale. Generalmente, un test composto da 30 o più domande deve essere svolto in 30 minuti.

Il tuo risultato in questo test viene confrontato con un risultato di gruppo normale, generalmente dato dai risultati delle persone che occupano attualmente quella posizione e che hanno fatto lo stesso test nel passato. L'analisi del risultato viene messa a confronto con il gruppo normale, con valori standard che verifichino se hai “superato” il test. Come regola generale, comunque, devi cercare di completare il 70/80 per cento delle domande e cercare di rispondere correttamente almeno ai due terzi delle risposte date.

Come posso migliorare il mio risultato?

Chi prepara i test attitudinali suppone che tu hai o non hai determinate capacità, e che stare ore ad esercitarti non aumenterà in modo significativo il tuo risultato. Questo può essere vero fino a un certo punto, poiché la pratica comunque aumenta la tua velocità e diminuisce il nervosismo. C'è anche un fenomeno chiamato “effetto alone” che permette di migliorare il risultato dopo che hai fatto pratica. Questi tipi di effetti durano per circa due settimane. Per migliorarti, quindi, prova con i seguenti trucchi:
- Cerca e prova alcuni esempi di questi test e fai pratica
- Ci sono diversi libri sull'argomento, con test pratici su cui esercitarti
- Prova con un orologio davanti per verificare quanto ci metti per ogni singola domanda. Ma ricordati che in molti test le domande diventano più difficili mano a mano che vai avanti.
- Fai un bilancio tra tempo e dell'esattezza delle risposte. Non perdere troppo tempo su domande che trovi difficili. Dall'altra parte, non rinunciare a una domanda prematuramente in pochi secondi o non rispondere affrettatamente, le risposte più ovvie sono solitamente fuorvianti.
- Evita di tirare ad indovinare a caso – in alcuni test vengono segnati punti negativi per risposte sbagliate.
- Per il ragionamento numerico, ripassa le basi aritmetiche: frazioni, rapporti e percentuali
- Per il ragionamento verbale, prova a leggere manuali, report tecnici, giornali economici. Cercare di capire i punti importanti e fare un riassunto del loro significato può aiutare.

Questionari di personalità

Anche se ottieni un buon punteggio in un test attitudinale, questo non significa che sarai adatto a quel lavoro. Potresti essere perfetto per fare un lavoro, ma odiarlo! I risultati lavorativi dipendono anche dalle tue caratteristiche e qualità personali. Per misurare questo ci sono i questionari di personalità. Le domande si focalizzano in genere su aspetti personali quali:
- Come ti relazioni alle altre persone
- Il tuo stile di lavoro
- La tua capacità di gestire le emozioni (le tue e quelle degli altri)
- La tua motivazione e determinazione
- La tua capacità di gestire situazioni stressanti

Al contrario dei test attitudinali, non ci sono risposte giuste e sbagliate, anche se a volte c'è un limite di tempo. I selezionatori non cercano un profilo determinato, ma una serie di caratteristiche adatte a quel lavoro.

Come devo rispondere a queste domande?

Molti datori di lavoro cercano candidati con un bilanciato insieme di qualità personali: per esempio, essere capaci di andare d'accordo con la gente, assumersi le responsabilità e organizzare, essere orientato ai risultati. Ma non cercare di rispondere come ti sembra che vorrebbero. Ci sono spesso dei controlli all'interno del questionario per verificare che tu non ti stia disegnando in maniera falsa. Per quanto sembri banale, cerca di essere te stesso: in fin dei conti né tu né il tuo datore di lavoro sareste contenti di averti selezionato per una posizione










Cambiolavoro S.r.l. - Milano - Italia
P.IVA e Codice Fiscale: 13282090151

Per maggiori informazioni, contattare lo staff di Cambiolavoro.